Un piacevole scambio di idee con Giuliano Bucci

Titolare di due ristoranti pizzerie in Abruzzo

Oggi vi presentiamo Giuliano Bucci, titolare di due ristoranti-pizzerie in Abruzzo. Un professionista serio, meticoloso e attento che pone molta attenzione alla qualità delle materie prime e del prodotto finito.

Ciao Giuliano, a quando risale la tua passione per la pizza?

La mia passione per la pizza si è accesa nel 1998 quando abbiamo rilanciato l’attività di famiglia “La Fattoria”, ristorante aperto dai miei genitori a Roccaraso nel 1978. Quello che per venti anni era stato un semplice ristorante, dal 1998 è diventato anche un importante punto di riferimento per il mondo della pizza. Qui ho iniziato a studiare, lavorare e testare moltissime tipologie di impasti e farine. Nel tempo ho iniziato un percorso formativo con la Scuola Italiana Pizzaioli e l’Associazione Verace di Pizza Napoletana e oggi, dopo molta dedizione e perseveranza, sono per entrambi un istruttore certificato. Per l’Associazione Verace sono anche brand ambassador delle regioni Abruzzo e Molise.

Oggi sei un professionista affermato e conosciuto. Ci racconti le ragioni che ti hanno spinto ad arrivare a quello che sei oggi?

Sono una persona a cui non piace la comfort zone, amo evadere dalla normalità per avere sempre qualcosa in più. Proprio per questo nel “2020” insieme alla mia compagna “Luciana” abbiamo aperto il ristorante-pizzeria “La Lanterna”, un locale di Castel di Sangro (AQ). Sicuramente se oggi sono quel che sono lo devo a tutte le persone che mi sono state vicine durante questi anni, dalla famiglia a tutti i colleghi che ogni giorno danno il 100% per mantenere un alto standard qualitativo nei due ristoranti-pizzerie.

Quanto è importante la selezione delle materie prime per il tuo lavoro?

La selezione delle materie prime è fondamentale, rappresenta una delle assi portanti del nostro lavoro. Senza materie prime di assoluta qualità non si avrà mai un prodotto ricercato. Insieme a mia sorella “Renata” e “Luciana” mi occupo in prima persona della scelta degli ingredienti, per entrambi i ristoranti. Prediligo la selezione di prodotti tipici del territorio per valorizzare i frutti della nostra amata terra. Quando invece andiamo a scegliere prodotti fuori regione preferiamo sempre conoscere i produttori e la loro storia, così da capire la filosofia e i pensieri che ci sono dietro a una determinata eccellenza. E poi, come si può vedere nel nostro menù, la maggior parte delle materie prime utilizzate sono certificate Presidio Sloowfood, DOP, IGP e così via.

Come mai hai scelto di utilizzare le farine artigianali Molini Fagioli? E perchè proprio OIRZ?

Ero alla ricerca di farine che si potessero sposare con la filosofia che c’è dietro alle mie due attività. Ho cercato e provato più referenze di diversi molini, ma appena ho messo le mani in pasta con le vostre mi sono reso conto che erano quelle giuste. Dopo un primo periodo di test e di studio devo dire che sono molto soddisfatto della scelta. Sono farine artigianali e soprattutto stabili nel tempo. Utilizzo anche farine di filiera OIRZ, che si incastrano alla perfezione con il mio credo: prodotti sani, genuini, con una storia da raccontare.

Iscriviti alla Newsletter