Qui la pizza alla pala la fa da padrone: La Pizzeria Fermento di Civitavecchia

In questa edizione di Numero Zero abbiamo incontrato Roberto della pizzeria Fermento di Civitavecchia. Roberto insieme alla moglie Daniela e al figlio Matteo hanno nel gennaio 2022 hanno aperto un locale dove la pizza alla pala fa da padrona. 

Ciao Roberto, ci racconti cosa significa aprire una nuova attività, soprattutto nel contesto socio economico dello scorso anno? 

La nostra non è stata una scelta facile. Terminata l’ondata Covid e con le prime sirene sul rincaro dei prezzi non sembrava certo il momento migliore per aprire una nuova attività. Ma insieme a mia moglie Daniela – che è la titolare – e mio figlio Matteo abbiamo comunque intrapreso questa avventura. La passione per il nostro lavoro ci ha guidati alla meta e la consulenza di Enzo Vergati – titolare di Catering Service – è risultata di fondamentale importanza per trasformare questo nostro grande sogno in realtà. 

Sbirciando il vostro menù notiamo una vasta offerta di condimenti e farciture ricercate. Quanto è importante la selezione delle materie prime? 

La selezione delle materie prime è fondamentale. Siamo fervidi appassionati di cucina e il nostro obiettivo è sempre offrire un prodotto della massima qualità. Ciò si ottiene solo se alla base ci sono materie valide che, unitamente allo studio di tecniche e lavorazioni, permettono di offrire ai clienti un prodotto genuino, gustoso e diverso dall’ordinario. 

Quanto conta potersi confrontare quotidianamente con il distributore e con il molino? 

Il confronto è un tassello basilare per la crescita e l’evoluzione del servizio. Devo dire grazie al molino ma soprattutto a Catering Service, sempre disponibili e in prima linea per fornire spunti e consigli. Abbiamo trovato in tal senso, molto preziosa la partecipazione alle masterclass tematiche organizzate dal molino e Catering Service: sono occasioni di dialogo e condivisione da cui apprendere. 

Perché avete scelto le farine Molini Fagioli? 

Dopo aver provato tante farine abbiamo scelto le vostre perché capaci di darci un risultato migliore. Un aspetto decisivo è l’esserci sentiti in linea con i vostri progetti che raccontano una realtà contadina e artigiana ma sempre volgendo lo sguardo al futuro. Per questo abbiamo personalizzato l’intero locale sulle filiere – OIRZ in particolare. 

Iscriviti alla Newsletter